Category Archives: Riservato

  • 0
sesso-a-pagamento

Pagare per il sesso, cosa ci spinge a farlo?

Category : Riservato

La prostituzione come si sà, è il mestiere più antico del mondo. Non a caso questo tipo di pratica è conveniente sia per le donne, che superato il primo impatto, vedono solo il guadagno facile, che per gli uomini che tramite il vile denaro possono soddisfare le loro voglie più recondite. Mi è capitato di leggere in giro molti articoli che condannano questa pratica, ma sinceramente credo che se perdura tutt’oggi un motivo di fondo ci sia.

Non sarebbe quindi meglio legalizzarlo e tutelare le ragazze che scelgono questa attività in modo da toglierle dalla strada e rendere il tutto più sicuro? Naturalmente come sempre ci si trova di fronte ad uno scontro di ideologie, e buona parte di chi frequenta le strade per il sesso, difficilmente ammette di essere un cliente abituale. Ma purtroppo è un fenomeno reale e spazzarlo sotto il tappeto, fingendo che non esista o condannarlo come pratica peccaminosa e malsana è stupido ai giorni nostri.

Ma perchè un maschio adulto sceglie di andare in cerca di sesso occasionale a pagamento? I motivi sono svariati, ci sono persone che hanno difficoltà reali a legare con l’altro sesso e che per soddisfare i propri bisogni fisici si accontentano. Altri che lo fanno perchè non riescono o non vogliono mantenere un rapporto stabile e probabilmente credono che andare sempre con donne diverse sia un segno di virilità, ma andarci a pagamento è un po’ come imbrogliare. I casi più preoccupanti però sono gli uomini sposati e magari con figli, che scelgono di trovare il piacere sessuale al di fuori della vita coniugale.

Ora non sono qui a fare l’avvocato del diavolo, ma a questo punto è meglio farsi l’amante non credete? Gli uomini che tradiscono non sono giustificabili, ma farlo pagando pure è abbastanza ridicolo, però dati alla mano, gli uomini sposati che cercano conforto fra le braccia delle prostitute sono moltissimi.

Il sesso a pagamento quindi è un modo facile per tutti di ottenere ciò che desiderano senza troppe complicazioni di sorta dettate dai sentimenti. Questo però trasforma l’atto in qualcosa di meramente fisico che denuncia un problema più profondo nella psiche di chi sceglie questa via.

 


  • 0
escort-napoli2

Vinci la timidezza con una escort di Napoli

Category : Riservato

La timidezza è una condizione mentale che spesso influisce negativamente sulla nostra vita qualora dovesse presentarsi in maniera acuta. Le persone timide infatti sono restie ad interagire con gli altri e si fanno sempre mille problemi su tutto. Questo comporta seri problemi nei rapporti sociali e quindi all’isolamento lontano dal prossimo.

Sembra però che recentemente alcuni studi abbiano dimostrato che una possibile cura per la timidezza maschile, sia quella di passare una o più notti in compagnia di una escort. Queste signorine sono abituate ad interagire con qualunque tipo di uomo e sanno come mettere a proprio agio anche i clienti più timorosi.

Per i soggetti afflitti da timidezza cronica infatti lo stare a proprio agio e tranquilli è uno step fondamentale per cominciare ad aprirsi verso gli altri. Ecco dunque che nasce un nuovo tipo di terapia psicologica che utilizza le abilità di queste ragazze a scopo clinico. In particolare sono state coinvolte le escort di Napoli in questi piccolo progetto che ha come obiettivo aiutare alcuni pazienti a lasciarsi andare.

Se anche tu appartieni a questa categoria, allora dovresti provare anche tu a conoscere una escort di Napoli. Sono ragazze passionali e molto dolci quando serve, sanno come farti rilassare e possono insegnarti moltissime cose anche se sei alla tua prima esperienza.

Per comodità nell’articolo troverai anche un link diretto ad uno dei più grandi siti di annunci per adulti d’Italia che ti aiuterà a scegliere la tua prima escort facilmente e sopratutto in maniera completamente anonima e riservata!


  • 0
orgasmo-femminile

Orgasmo femminile, genetica o no?

Category : Riservato

Da qualche tempo gli scienziati si stanno chiedendo se l’orgasmo femminile abbia una correlazione a livello genetico. La domanda nasce perchè a conti fatti l’orgasmo femminile non ha alcuna funzione nel processo di riproduzione ma se è giunto fino a noi significa che la selezione naturale l’ha ritenuto una caratteristica fondamentale per la specie.

Il metodo migliore per testare se l’orgasmo femminile è di origine genetica, è quello di mettere a confronto le esperienze di persone col medesimo patrimonio genetico. Per questo motivo alcuni ricercatori hanno condotto uno studio approfondito su un campione di 3000 gemelle, ponendo loro diverse domande in merito al loro rapporto col sesso e l’orgasmo, tenendo in considerazione anche altri fattori come stato occupazionale, classe sociale, livello educativo, atteggiamento rispetto al sesso, malattie pregresse, estroversione.

Al contrario di quanto ci si aspettava però non è stato rilevato nessun dato fondamentale che legasse in maniera sicura l’orgasmo ad un fattore genetico, dimostrando quindi che è si tratta di qualcosa legato esclusivamente alla persona e non al suo patrimonio genetico, pertanto non sarebbe il risultato della selezione naturale.

Possiamo quindi asserire che il fatto di raggiungere o meno l’orgasmo dipende solo da voi care lettrici, questo dovrebbe farvi comprendere quanto sia importante imparare a conoscere il proprio corpo, sapere cosa desidera e come vuole essere stimolato. Quindi sfatiamo il mito che il vostro piacere dipende solo dalla bravura del vostro partner.

Impegnatevi a scoprire ciò che vi fa eccitare e non vergognatevi nel farlo, è tutto parte della natura umana e potreste regalare davvero momenti unici al vostro compagno.


  • 0
fantasie-sessuali-erotiche-insostanza

Scopri quanto è rara la tua fantasia sessuale

Category : Riservato

Ormai è stato dimostrato che chiunque di noi, seppur in misura e con modalità differenti, ha delle fantasie sessuali. Molto spesso però si pensa erroneamente che la propria fantasia sia quella più strana e meno comune, per questo motivo un gruppo di ricercatori ha voluto condurre un esperimento statistico prendendo in esame un campione di donne e uomini.

Il test è stato di per sè molto semplice, ad ogni soggetto è stato infatti chiesto di elencare quali fossero le sue fantasie sessuali più comuni e ricorrenti e quali pratiche fosse solito eseguire. Raccogliendo i dati è emersa una panoramica interessante su quanto non vi siano realmente pratiche più comuni di altre, ma anzi, salvo rari casi, i valori si sono mantenuti tutti più o meno equilibrati.

Questo sta a dimostrare che non vi sono fantasie o perversioni più rare di altre, a parte ovviamente alcuni casi specifici. Da questa ricerca però possiamo anche evincere quali siano le fantasie sessuali che coprono la maggioranza degli esaminati e nelle prime tre posizioni troviamo quasi a pari merito:

  • Il provare emozioni romantiche durante il rapporto;
  • Il rapporto orale (sia maschile che femminile);
  • Avere rapporti in posti inusuali;

A quanto pare queste sono le fantasie più gettonate dagli esaminati che però non prevalgono significativamente sulle altre, sono semplicemente quelle che hanno fatto registrare il maggior punteggio nella statistica.

Quindi perchè c’è ancora così tanto imbarazzo nel parlare delle proprie fantasie sessuali? Non sarebbe forse ora di abbattere i tabù e farsi meno problemi?